Marocco - Ouarzazate, particolare della città

La vita è bella e ognuno di noi ha un sogno, il mio è quello di vivere per sempre nel deserto

 

PERLE D’ARTE

Particolare architettonicoAsilah
La sua storia ci parla d’invasioni qui arrivarono i Cartaginesi, i Romani, portoghesi, spagnoli, per oltre 2000 anni le sue vicende storiche furono davvero tumultuose. Dal XVII secolo e sino all’indipendenza del Marocco la città fu in mano agli spagnoli. Una breve visita ci porterà alla scoperta delle sue splendide case bianche e azzurre, circondate da alte mura; tutti i giovedì gli agricoltori si recano, indossando i loro variopinti abiti tradizionali, in città per il mercato settimanale, e lo spettacolo è davvero irresistibile.

Larache
Città dalle forti influenze spagnole, ha uno splendido Museo Archeologico che si trova vicino ad un bastione del XVI secolo. La Cittadella della Cicogna risale al 1578, fu edificata dai prigionieri portoghesi su volere di un sultano saadiano, venne restaurata durante il XVII secolo. Il souk sorge fra torri, cupole, mura e arcate, dalla città si può ammirare lo splendido panorama sulla spiaggia, che si estende con la sua fine sabbia per alcuni chilometri.

Tangeri
Città culla e punto d’incontro di numerose civiltà tra Mediterraneo e Atlantico. Si erge su verdeggianti colline, ma è la sua baia sul Mar Mediterraneo che ne fa apprezzare la sua bellezza. Una visita ci farà scoprire il Palazzo del Sultano, la sua kasbah, le stradine della Medina, il belvedere che domina lo stretto di Gibilterra. Volete fare delle escursioni? Andate alla scoperta di Capo Spartel, punta estrema dell’Africa vicina alle grotte di Ercole, o del Capo Malabata.

Chefchaouen
Misteriosa città dove la cultura ispanico- moresca si è intrecciata nei secoli. Caratteristiche le sue case azzurre con i tetti in tegola rosa, la città è dominata dai ritmi lenti e delicati della vita quotidiana, un luogo che rimarrà nei vostri cuori.

Tetouan
Colore, calore, sfumature: le case bianche si stagliano in contrasto con la verde vallata che circonda questa città, all’azzurro del wadi Martil (torrente), mentre le montagne del Rif la sovrastano.

Al Hoceima
Città di pescatori, perla incastonata tra gli scogli, famosa per ospitare colonie di tartarughe marine, delfini e foche monache.

Saidia
Villaggio di pescatori che sorge sul mare è anche una nota località turistica; qui potrete rilassarvi sulla sua splendida spiaggia, tra acque di un azzurro cristallino abbacinante.

Particolare della MoscheaEssaouira
In passato la città fu abitata da numerosi ebrei, era un importante centro commerciale, dedito all’artigianato. La sua splendida Medina fa parte del patrimonio mondiale dell’UNESCO. Imperdibile la kasbah, la cittadella fortificata che difende il porto con le sue mura merlate, dove ancora oggi si possono ammirare i cannoni spagnoli del XVII- XVIII secoli, rivolti verso l’oceano.
Lungo le sue stradine spiccano numerose botteghe artigiane d’intarsiatori di ebano e cedro, il profumo del legno vi accompagnerà durante il vostro cammino. Da non perdere il Museo Sidi Mohammed ben Abdallah, con la sua splendida sezione etnografica dedicata anche agli strumenti musicali, gioielli, tappeti, disegni, pittura su legno. Tra gli eventi ricordiamo l’annuale Festival della Musica Gnaoua, che si tiene durante il mese di giugno e luglio.

El Jadida
Nel 2004 la città fu dichiarata patrimonio mondiale dell’UNESCO, perfetto interscambio tra la cultura europea e quella marocchina. Splendida la sua Cittadella con i bastioni che sovrastano il porto e spiccano per la loro imponenza; nel cuore della città non si può non visitare l’antica cisterna portoghese, location per molte produzioni cinematografiche di fama internazionale.

Taraoudant
Antica capitale della regione del Sous, circondata da chilometriche mura d’argilla dallo splendido color ramato, alternate alle colture di uliveti e frutteti. Qui con una camminata si possono scoprire splendidi souks (Souks Arab Artisanal), dove si possono acquistare manufatti in pelle, gioielli, ceramiche e tappeti. Imperdibile il Mercato Berbero: profumi, colori e tradizione queste sono le sue caratteristiche, avventuratevi se volete acquistare spezie, verdure o prodotti tessili.

Tafraout
Oasi ubicata a 1200 metri d’altezza, circondata da imponenti rocce di granito, da cui si può ammirare uno splendido spettacolo della natura. Un consiglio andate alla sua scoperta durante la primavera quando i mandorli sono in fiore, e il color rosa dei loro fiori contrasta con quello rosso, mattone o ocra delle case tradizionali.

Ouarzazate
Città circondata da rocce multicolori, è una vera e propria oasi in mezzo al deserto, circondata da palme e oleandri, conosciuta ed apprezzata meta turistica, per le sue innumerevoli kasbah e per le pregevoli produzioni artigianali. Da lunghi anni è un importante location cinematografica, qui diversi anni fa venne girato il film Lawrence d’Arabia, e ultimamente Il Gladiatore.

Safi
Importante porto del Marocco è anche un rilevante centro ittico. Sulle colline ci sono numerose botteghe di ceramisti, che ancora oggi si possono ammirare mentre realizzano i loro pregevoli manufatti.

Seleziona questo link per contatti, informazioni e prenotazioni!